giovedì 5 aprile 2012

Il maritozzo con la panna



Se siete romani "veri" non potete non conoscere, o meglio ancora, non aver mai mangiato, uno dei riti più golosi, soffici e ricchi che Roma offre: la colazione con maritozzo alla panna e cappuccino. Delizioso panino lievitato, soffice, a volte aromatizzato all'arancia o arricchito con uvetta, e spesso letteralmente riempito di panna montata freschissima, questo fragrante dolce tipico della cucina laziale può essere mangiato solo nei bar più popolari.
I maritozzi sono dolci che allietavano i palati già dal tempo degli antichi Romani, sotto forma di pagnotte dolci fatte con miele e uvetta. Nel Medioevo queste pagnottelle tipiche del periodo della Quaresima, rappresentavano uno dei pochi lussi del palato. Il nome maritozzo tuttavia sembra legato a una romantica tradizione: il fidanzato lo regalava alla promessa sposa, il primo venerdì di Marzo e in tempi passati, le ragazze in età da marito, preparavano queste pagnottine per conquistare la gola dei "piccoli" futuri mariti.
Oggi passeggiando per Roma non è più facile come una volta trovare un bar che dalle prime ore del mattino serve soffici maritozzi, tagliati sul momento e riempiti di panna fresca. Se volete andare sul sicuro e non girare a vuoto vi posso consigliare "Il Maritozzaro" in via Ettore Rolli 50 a Trastevere ( proprio dove la domenica mattina ci sono le bancarelle di Porta Portese ) dove, a mio parere, fanno ancora i maritozzi con la panna buonissimi come una volta.

VECCHIA ROMA cantata dai "coreAcore"