lunedì 5 marzo 2012

Via del Piè di marmo



C´è una strada nel cuore del centro storico della Capitale il cui nome deriva da "un piede di marmo". Si tratta, appunto, di quella Via Pie´ di Marmo nel Rione Pigna, alle spalle del Pantheon, percorrendo la quale da Piazza della Minerva si giunge a Piazza del Collegio Romano.
E proprio quando dal Pantheon, percorrendo Via Pie´ di Marmo, si sta per arrivare a Piazza del Collegio Romano, ecco che sulla destra, all´angolo con Via Santo Stefano del Cacco, si scorge un enorme piede marmoreo.
Piede marmoreo che sembra sia stato ritrovato nel XVI secolo in tale zona e che poi sia stato collocato sulla strada che avrebbe così preso il suo nome.
Su Via Pie´ di Marmo il "piede" rimase in bella vista fino al 1878 quando - affinché non ostacolasse il passaggio del corteo funebre di re Vittorio Emanuele II diretto al Pantheon - fu spostato all´angolo tra Via Pie´ di Marmo e Via Santo Stefano del Cacco, dove è tutt´ora posizionato e che tanto spesso è oggetto di interesse da parte di turisti e curiosi.
Ma da dove proviene questo enorme piede marmoreo? O, forse, è più corretto domandarsi a chi apparteneva questo curioso e singolare "pie´ di marmo"?
Dovrebbe essere appartenuto ad una statua di culto di un importante santuario egiziano presente a Roma, dedicato a Iside e Serapide, meglio conosciuto come Iseo Campense.

VECCHIA ROMA cantata dai "coreAcore"